ECONOMIE COLLABORATIVE E DI COMUNITA'

Nelle riunioni della Rete svoltesi nei mesi scorsi sono stati definiti alcuni temi sui quali focalizzare l'attenzione, tra questi è emerso con forza la definizione di percorsi cooperativi comunitari (cooperativa di comunità) per rafforzare il capitale sociale e la capacità di garantire servizi "minimi" nei territori "interni" e "marginali" dell'Appennino, in alcuni casi determinanti per la sopravvivenza stessa delle comunità.

 

Diversi GAL, hanno orientato le azioni dei propri PSL, in sinergia con le SNAI, per fare fronte all'aspetto più grave di detti territori, ossia la depopulation, che riguarda proprio l'allontanamento delle risorse umane più giovani e qualificate dai territori appenninici. Questo elemento rappresenta il freno principale allo sviluppo e soprattutto all'innovazione. Affinché si possano capitalizzare le esperienze realizzate e in corso sul tema delle cooperative di comunità, la rete GAL dell'Appennino ha attivato, con un Laboratorio Collaborativo, la questione dei percorsi cooperativi comunitari sia con azioni a gestione diretta per attivare percorsi progettuali che attraverso bandi pubblici di sostegno alle iniziative.   

Di seguito pubblichiamo il documento di sintesi dell'incontro tra i GAL della rete, dello scorso 11 settembre 2019,